3 modi per gustare la Scottona

Durante la vostra visita al nostro banco macelleria, vi siete imbattuti spesso nella cosiddetta “scottona” ma non avete la più pallida idea di come la si possa preparare? Niente Paura! Mr. Pewex è qui proprio per spiegarvi cosa sia e darvi delle dritte su come gustare questa gustosa carne.Innanzitutto, dovete sapere che la scottona non è nè un tipo di carne e nemmeno un taglio: con questo termine si fa riferimento all’età specifica in cui il bovino viene macellato (per la precisione le femmine tra i 15 e i 22 mesi che non hanno ancora partorito). La sua prelibatezza è dovuta alle piccole venature di grasso presenti nella carne che in cottura, sciogliendosi, rendono il pezzo particolarmente saporito e delicato. Inoltre la consistenza resta magra e tenera nonostante già l’età adulta dell’animale.
Non siete ancora convinti sul provare questa meraviglia? Allora, di seguito, vi suggerisco tre ricette con cui potrete preparare la scottona e mandare in estasi le vostre papille gustative. Dopo averla assaggiata, non vorrete altra carne al di fuori di questa!

 

Entrecôte di Scottona con riduzione di Chianti e miele e contorno di purè di Pastinaca

Ingredienti

– 4 entrecôte di Scottona
– 1 rametto rosmarino
– pepe
– olio EVO

Per la riduzione

– 4 dl. di Chianti (o di un altro vino rosso strutturato)
– 1 cucchiaio di miele di arancia
– pepe verde

Per il purè

– 300 gr di Pastinaca
– 250 gr di latte
– 400 gr di acqua
– 40 gr di parmigiano reggiano
– sale

Preparazione

Versare il vino in padella e far evaporare la parte alcolica per qualche minuto. Successivamente aggiungere il miele, abbassare la fiamma e far ridurre il tutto in modo da ottenere circa un quinto dei volumi iniziali dei liquidi. Aggiungere qualche grano di pepe verde e tenere da parte

Pelare, lavare e tagliare la Pastinaca a pezzettoni. Disporre in una pentola coprendo con latte e acqua e aggiungendo il sale. Cuocere finché la Pastinaca non si sia sfaldata. Scolare e, con l’aiuto di un mixer ad immersione, frullare finché non si sia ottenuta una purea. Aggiungere il Parmigiano e il sale e mantecare fino ad ottenere un composto uniforme.

Un’ora prima, marinare la scottona con olio, pepe, sale e rosmarino. Successivamente adagiare la carne in una padella rovente e cuocerla tre minuti per lato.

Impiattare facendo colare la riduzione sull’ entrecôte e disporre su un lato una congrua quantità di purè.

 

Involtini di scottona con cotto di Praga ed Emmenthal

Ingredienti

– 8 fette di scottona
– 150 g di prosciutto cotto di Praga
– 150 g di Emmenthal a fettine sottili
– foglie di basilico (almeno 8)
– farina (quanto basta)
– una noce di burro
– mezzo bicchiere di vino bianco
– formaggio grattugiato a vostra scelta
– sale
– pepe

Preparazione

Disporre le fette su un piano e utilizzare un batticarne per stenderne leggermente le fibre. Successivamente disporre all’interno una o due fette di prosciutto e formaggio e qualche foglia di basilico. Arrotolare il tutto e formare un involtino chiudendolo con uno stuzzicadenti o un filo di erba cipollina.

Passare rapidamente gli involtini nella farina e nel frattempo fondere la noce di burro nella padella. Rosolare gli involtini per due minuti per lato poi disporli in una teglia e cospargerli di formaggio grattugiato. Infornare a 220 C° e gratinare per altri dieci minuti. Servire caldi.

 

Tagliata di scottona con scaglie di Parmigiano su letto di carciofi croccanti

Ingredienti

– 400 gr di controfiletto di scottona
– 40 gr. di Parmigiano Reggiano
– 150 gr di carciofi
– 2 limoni
– 2 rametti di rosmarino fresco
– pane grattugiato (quanto basta)
– olio EVO
– sale
– pepe

Preparazione

Rimuovere le foglie esterne dei carciofi e tagliare le estremità superiori per eliminare la parte spinosa. Dividerli in quattro parti e lasciare in ammollo con acqua e succo di limone per almeno un’ora per eliminare il più possibile il retrogusto amarognolo. Disporre in una teglia fino a coprirne tutto il fondo, salare, pepare e aggiungere un limone a fette per aromatizzare. Infornare a 180 C° per 15 minuti e cospargere di pan grattato 2 minuti prima del termine della cottura per ottenere una gratinatura.

Mettere il pezzo di scottona su una piastra rovente di circa 10 cm di diametro, aggiungere il rosmarino e continuare la cottura della carne a fuoco lento, girando il pezzo su ogni lato ogni 5 minuti.

Disporre i carciofi su un ampio piatto, decorando con le fettine il limone. Tagliare la scottona a fettine sottili aiutandosi con un coltello e sistemarle sui carciofi. Guarnire con scaglie di Parmigiano Reggiano. Servire caldo.

Queste sono solo alcune idee per gustare al meglio la vostra scottona acquistata nel nostro banco macelleria. Ma date spazio volentieri la fantasia e ricordate che la buona cucina parte sempre dai prodotti di qualità!