Girello di Vitello anche per Capodanno: le ricette di Sfizioso

Eccoci all’ultimo appuntamento con le ricette a cura del blog Sfizioso elaborate in esclusiva per Pewex. La carne di Vitello è ancora l’assoluta protagonista della tavola per le festività natalizie, una carne tenera e salutare che si sposa a dovere con gli ingredienti e la tradizione della cucina romana. Per il cenone dell’ultimo dell’anno vi proponiamo tre ricette semplici, gustose e intramontabili:

Medaglioni di vitello con carciofi alla romana

La versatilità del girello di vitello permette di usarlo per portare in tavola piatti semplici da fare, ma anche molto eleganti nella presentazione. Come questi medaglioni di vitello con carciofi alla romana. Una ricetta in cui è sufficiente rosolare la carne con un filo d’olio e poi aggiungerla per qualche minuto nella casseruola in cui cuociono i carciofi. Facile da preparare e con un impiattamento raffinato può essere davvero il piatto nuovo da inserire nel menu di Natale. Una salsa leggera per accompagnare? Basta sbollentare del prezzemolo, raffreddarlo in acqua e ghiaccio, quindi frullarlo con olio e il gioco è fatto.

Ingredienti per 4 persone:

● 4 medaglioni di girello di vitello (da circa 100 g cad.)
● 4 carciofi
● 1 spicchio di aglio
● 1 mazzetto di prezzemolo
● menta
● olio extravergine di oliva
● sale e pepe

Preparazione:

Fare un trito di aglio, prezzemolo, menta, aggiungere sale e pepe. Mettere in una ciotola e aggiungere un paio di cucchiai di olio. Mondare i carciofi, allargare la parte centrale e farcire con le erbe precedentemente sminuzzate. In una casseruola aggiungere 6 cucchiai di olio, mettere i carciofi a testa in giù, coprire con acqua fino ai gambi e far andare a fuoco basso per 20-25 minuti. Gli ultimi 5 minuti, quando l’acqua sarà evaporata aggiungere i medaglioni precedentemente rosolati con olio extravergine di oliva.

Vitello carbonato

Ecco un’altra idea per giocare con le tradizioni e fare il pieno di gusto. Prendiamo una ricetta tipica piemontese, il vitello tonnato – molto diffuso nei menu di Natale – e portiamolo nella tradizione romana. Come? Con una squisita salsa tonnata che strizza l’occhio a quella che condisce sua maestà la carbonara. Il risultato sarà uno squisito vitello carbonato o vitello tonnato alla carbonara. Un piatto goloso e adatto a essere servito sia come antipasto che come secondo.

Ingredienti per 4 persone:

● 800 g di girello di vitello
● 1 carota
● 1 scalogno
● timo
● brodo di vitello
● 4 tuorli d’uovo
● 20 g di capperi sott’olio
● 60 g di guanciale
● 60 g di tonno sott’olio
● 20 g di pecorino romano
● olio extravergine di oliva
● sale e pepe

Preparazione:

In una padella rosolare la carne con l’olio per qualche minuto da tutti i lati. Trasferire su una placca da forno, aggiungere carota e scalogno tagliati grossolanamente e il timo.  Bagnare con brodo e cuocere in forno a 220 ° per 30 minuti circa, mantenendo la carne rosa al cuore. Nel frattempo preparare la salsa scaldando i tuorli a bagnomaria. Aggiungere il grasso del guanciale, precedentemente reso croccante in padella, quindi montare il tutto con una frusta. Una volta ottenuta una salsa densa mettere in un frullatore e aggiungere tonno, capperi e pecorino: frullare per bene. Triturare il guanciale precedentemente reso croccante. Impiattare la carne con sopra la salsa, il guanciale triturato e qualche cappero (se gradito).

Involtini di guanciale, pecorino e puntarelle

Chi ha detto che un involtino non può essere un’idea gourmet per un’occasione speciale? Ingredienti di qualità e una bella presentazione possono fare la differenza. Come nel caso di questi involtini di vitello, preparati sempre con il girello e arricchiti da alcuni degli ingredienti più buoni della tradizione romana. Guanciale, pecorino e puntarelle sono gli alleati giusti per sorprendere il palato di amici e parenti. Una ricetta facile e versatile.

Ingredienti per 4 persone:

● 8 fettine di girello di vitello
● 8 fettine di guanciale
● 1 catalogna spigata
● pecorino romano
● salvia
● olio extravergine di oliva
● aglio
● sale e pepe

Preparazione:

Battere finemente le fettine di vitello. Farcire la carne con guanciale, pecorino e salvia. Arrotolare e rosolare per qualche minuto in padella. Sbollentare le puntarelle per qualche minuto e le foglie di catalogna per 2-3 minuti. Ripassare le puntarelle in una padella con olio, aglio e peperoncino per 5 minuti. Avvolgere gli involtini con le foglie di catalogna e aggiungere alle puntarelle. Cuocere per altri 2-3 minuti.