La spesa green di Settembre

Il mese di settembre è quello giusto per tornare a comprare frutta e verdura fresca di stagione, utile per smaltire le tossine estive e soprattutto per prepararsi alla stagione fredda dell’anno. Una spesa green permetterà di acquistare i prodotti naturali che nascono nel corso di questo periodo e che sono fonte di ottimi nutrienti. Indubbiamente non si può che considerare che ci sono tanti prodotti che la natura offre e che fa in modo che si possano consumare cibi freschi del periodo.

Non si può fare a meno di considerare il fatto che settembre sia il mese dell’uva, quello che viene considerato un vero e proprio tesoro nella stagione autunnale. Infatti questo è un tipo di frutta molto sano e leggero che in questo periodo dell’anno va a ruba sui banchi di mercati e supermercati. Il gusto dell’uva è l’elemento più piacevole quando si consuma questo frutto delizioso: questo è possibile grazie alla presenza di due zuccheri come glucosio e levulosio. Essi possono essere ben tollerati anche da coloro che hanno il diabete. Per cui si capisce che nella spesa green di settembre non può affatto mancare un po’ d’uva. Tra gli aspetti fondamentali legati al consumo dell’uva non si può fare a meno di parlare delle sue proprietà benefiche in quanto fonte di vitamine, sali minerali. Queste sostanze sono fondamentali per disintossicare l’organismo e contrastare patologie più importanti come l’anemia. Si può quindi dire a tutti gli effetti che l’uva è uno dei prodotti stagionali di settembre molto importanti per il benessere.

Restando in tema di frutta, alimento cruciale per l’organismo nel mese di settembre e soprattutto per un corretto apporto di nutrienti, si può parlare anche del lampone. Un dolce succoso che si presenta col suo inconfondibile colore rosso che contribuisce a renderlo molto gradevole. Nel mese di settembre i lamponi hanno un sapore ancor più intenso e delizioso, motivo per cui chi ha voglia di acquistare frutta fresca di stagione in questo periodo non può fare a meno di sceglierli. Anche essi sono molto nutrienti dal punto di vista chimico: basti pensare all’elevato quantitativo di vitamina C che può rivelarsi utile contro l’invecchiamento. Prepararsi all’inverno consumando lamponi può essere la soluzione giusta grazie anche ai suoi antiossidanti, ferro ed acido ellagico che, stando ad alcuni studi scientifici, potrebbe essere considerato un antitumorale naturale. I lamponi si possono consumare tranquillamente in ogni momento della giornata, come spuntino oppure in forma di marmellata su una fetta biscottata. Senza dimenticare che si sposano perfettamente con varie ricette di dolci deliziosi.

Altro frutto che si può considerare ideale da acquistare nel mese di settembre è senza dubbio la pera. Questa ha un enorme successo soprattutto tra i bambini ed è consigliatissima visto che è molto ricca di sostanze nutritive utili. Le pere sono ideali da consumare soprattutto come spuntino o anche come dessert leggero al termine di un pasto. In una spesa green di prodotti di stagione di settembre è senza dubbio uno degli alimenti consigliati. Come si può notare presso il nostro supermercato, ci sono numerosissime varietà di pere: ma è bene considerare che nel mese di settembre quelle che più vengono raccolte sono le Bartlett, Abate, Conference e Kaiser. La caratteristica principale delle pere settembrine è quella di avere una polpa succosa molto zuccherina. Inoltre vanno citate come molecole utili per l’organismo umano anche potassio, vitamine e fibre che la rendono una tipologia di frutta consigliata sia per gli adulti che per i bambini. Ottima anche da inserire in ricette di dolci.

Passando invece a qualche altro tipo di alimento che nel mese di settembre è consigliatissimo per chi voglia fare una spesa green presso il nostro supermercato si potrebbe parlare dei fagioli. Ottimi da consumare almeno una volta a settimana e con l’inizio dell’autunno essi possono portare ad una lunga serie di importanti benefici per la salute. Essi sono indicati soprattutto per coloro che amano le zuppe o minestre: si capisce perciò che proprio in questo periodo possono risultare particolarmente nutritive. Soprattutto considerando che i fagioli hanno un elevato contenuto di proteine e fibre per cui riescono a mantenere sotto controllo il peso evitando sia un ingrassamento eccessivo che un dimagrimento troppo repentino. Tenendo poi presente che i fagioli freschi del mese di settembre sono una fonte preziosissima di calcio, fosforo, ma soprattutto magnesio e potassio: dunque contrastare la spossatezza del cambio di stagione sarà possibile se si consuma un bel piatto a base di fagioli. Ovviamente non bisogna dimenticare che i fagioli vanno consumati non più di una volta a settimana in quanto l’altro lato della medaglia è che essi possono provocare un po’ di gonfiore intestinale.

Ci sono poi le carote di settembre che possono rivelarsi un ottimo ingrediente per tantissimi piatti: dalle insalate a dei deliziosi contorni per i secondi, fino a dover considerare coloro che le vogliono consumare come snack. In seguito al periodo estivo la pelle risulta essere particolarmente stressata per via dell’esposizione solare e di prodotti che non sempre sono esenti da danni cutanei. Ecco perché consumare le carote nel mese di settembre permette di avere il giusto apporto di vitamina A che permettono alla pelle di rigenerarsi e migliorare le sue caratteristiche. Facili da digerire e soprattutto è bene considerare che le carote hanno un apporto calorico molto basso. Soprattutto se mangiate crude le proprietà nutritive delle carote possono rimanere intatte senza subire alcun tipo di alterazione.

Per completare la propria spesa green di settembre nel nostro supermercato si possono acquistare anche altri prodotti naturali freschi di stagione come rucola, barbabietole, piselli, cetrioli, lattuga, zucchine, fagiolini, melanzane e peperoni. Questi nel mese di settembre vengono raccolti e perciò vengono mantenute intatte sia le proprietà nutrizionali che quelle di gusto.