• image

Come disporre correttamente il cibo in frigorifero

Sapete perché i supermercati Pewex sono in continua espansione sul territorio di Roma? Sapete quanto è difficile competere oggi contro chi vende puntando solo sul prezzo basso?

Una delle chiavi principali del nostro successo, possiamo essere fieri di dirlo con un certo orgoglio, è senza dubbio la capacità di fornire la qualità di un prodotto italiano certificato che possa garantirvi la certezza del pieno gusto dei sapori ad un prezzo competitivo, ma solo a patto che una volta acquistati i prodotti che abbiamo selezionato per voi vengano conservati nella maniera corretta.

Ed è proprio per questo motivo che vogliamo rendervi consapevoli, vogliamo che possiate essere informati sulle modalità corrette di conservazione dei prodotti che comprate da Pewex, specialmente a riguardo dei freschi che saranno riposti in frigorifero, perché noi ci teniamo affinché possiate consumare al meglio i nostri prodotti.

Ma se ti chiedessi come vanno conservati i cibi in frigorifero sapresti rispondere senza indugio?

E’ importante disporre i prodotti nella modalità che vi andrò ad illustrare, proprio perché Pewex tiene a informarti, vogliamo offrirti questa breve guida che ti aiuterà ad essere più competente nell’uso quotidiano del frigorifero in mode che possiate apprezzare a pieno il gusto dei cibi fino alla sua regolare scadenza.

L’utilizzo del frigorifero è ormai il modo più frequente per la conservazione dei cibi a livello casalingo, ed è quello forse più importante per garantire il mantenimento delle qualità organolettiche e igieniche degli alimenti che vi riponiamo.

Forse diamo ormai per scontato il suo utilizzo, ma non è così banale come potete pensare, ecco allora perché Pewex vi vuole aiutare con una giusta informazione.

La prima questione da affrontare quando si parla di frigorifero è la temperatura, sembra scontato ma forse non tutti sanno che all’interno del vostro frigorifero le temperature cambiano tra uno scompartimento e l’altro. Se avete poi un vecchio tipo di frigorifero con la rotellina classica che segnala la temperatura da 1 a 5 non riuscirete neanche a fissare con precisione una condizione precisa, potete solo aumentare o diminuire l’intensità.

Ma a quale temperatura conservare i vari elementi? Vediamo i prodotti freschi quanto tempo possono essere conservati e a quanti gradi:

  • Carne Bovina 3-4° per 3-7 giorni
  • Carne trita 3-4° per 12 ore
  • Carne cruda 3-4* per 2-5 giorni
  • Pollame 3-4° per 1-5 giorni
  • Pesce fresco 1-2° per 1-3 giorni
  • Formaggi freschi 4-5° per 3-8 giorni
  • Insalata 4-5° per 2-4 giorni
  • Frutta fresca 6-8° per 2-4 giorni
  • Agrumi 0-4° per 6-7 giorni

Ora che abbiamo appreso le temperature ideali per una corretta conservazione dobbiamo capire come disporre i prodotti acquistati all’interno del nostro frigorifero.

Dovete sapere che anche noi di Pewex, che seguiamo un corso obbligatorio per legge previsto nell’industria alimentare, applichiamo le stesse regole che vi descriviamo in questo articolo, proprio perché una giusta conservazione nei nostri supermercati ci permette di rispettare i nostri standard qualitativi.

Le modalità di conservazione sono importanti per offrirti tutta la qualità della materia prima che selezioniamo con estrema attenzione per voi.

Consigli

Anche nei nostri supermercati Pewex disponiamo i prodotti rispettando questi semplici ma importanti passaggi:

  1. Prima regola base ovviamente è la verifica periodica delle scadenze dei cibi contenuti in frigorifero. Occorre prestare attenzione alle etichette che riportano la data di scadenza. Esistono due tipi di diciture: “da consumarsi entro il…” e “da consumarsi preferibilmente entro il”. Il termine “preferibilmente” indica una differenza importante. Nel primo caso il consumo oltre la data di scadenza può creare problemi di salute, nel secondo la data indica il termine entro il quale il produttore garantisce la conservazione delle sue qualità specifiche, consumare oltre tale data non comporta alcun problema di salute controllare sempre però il colore e l’odore che siano quelli originali.
  2. Secondo accorgimento è la manutenzione del frigo, una buona prassi è la disinfezione del frigo e lo sbrinamento con conseguente pulizia da effettuarsi a periodi regolari.
  3. Un terzo accorgimento è quello di proteggere gli alimenti non confezionati, richiudendoli in sacchetti o contenitori per evitare contaminazioni.
  4. Infine occorre dividere i prodotti per categoria, dividere i cibi già cotti da quelli crudi e conservare i recipienti di vetro o metallo nelle parti basse per evitare che il gocciolamento della condensa vado sui prodotti sottostanti.

Per quanto riguarda il vostro frigorifero di casa la disposizione ottimale dei prodotti è senza dubbio quella di disporre i sughi, brodi e creme nella parte dei ripiani alti, quella più “calda” che varia dai 6-8 gradi.

Al centro andremo a riporre il pesce e la carne a una temperatura attorno ai 4-6 °, mentre nella parte inferiore disporremo frutta e verdura perché questa è la parte più fredda con temperature attorno ai 0-4 gradi.

Ricordate sempre poi di non riempire troppo il vostro frigorifero perché è l’aria che genera il freddo all’interno e non conservate mai cibi caldi per evitare l’insorgenza di condensa che possa provocare muffe.

 

Il Congelatore

Un accenno a parte va fatto per il congelatore.

Il congelatore a differenza del frigo lavora a temperature molto inferiori quindi non esistono alcune problematiche inerenti alla corretta disposizione all’interno, occorre però prestare attenzione ad alcuni espedienti quando si scongelano i prodotti acquistati al supermercato, ad esempio:

  • Scongeliamo in frigo i prodotti delicati come il pesce e carne o alimenti che hanno necessità di tempi lunghi per scongelarsi.
  • Scongelare in forno o microonde solo piccoli alimenti.
  • Scongelare in cottura solo gli alimenti congelati appositamente studiati per quello, come da indicazioni del produttore.
  • Ma soprattutto ricordatevi di evitare assolutamente di ricongelare più volte lo stesso alimento, andrebbe consumato entro 24 ore una volta scongelato, perché i batteri presenti potrebbero causare problemi anche seri, meglio evitare.

 

Forse non sai che:

Il pane in frigorifero diventa raffermo, si conserva invece in modo ottimale se congelato appena acquistato e sfornato dal supermercato.

La frutta e le verdure se non ancora mature non vanno riposte in frigorifero ma conservate a temperatura ambiente.

Non lavare mai la frutta prima di posizionarla nel frigorifero perché l’umidità che crea è dannosa perché provoca un aumento dei batteri e di muffe.

Noi di Powex ci teniamo a offrivi un prodotto di qualità non lasciate che un’errata conservazione annulli tutti i nostri sforzi per fornirvi quotidianamente il meglio dei prodotti freschi italiani.