La spesa Green di Febbraio

Il mese di febbraio, con l’arrivo del carnevale, è un mese nel quale in tutte le case si prepareranno dei dolci tipici del periodo e della propria regione di appartenenza. Attenzione quindi alle calorie che si andranno a introdurre nel proprio menù, ed alle tipologie di cottura come ad esempio i fritti. Il nostro organismo ha però la possibilità di contrastare le tossine in eccesso, grazie al consumo di cibi naturali come la frutta, gli ortaggi e le verdure, che anche a febbraio sono disponibili. Alimenti che oltre a questo sono efficaci anche per la protezione dal freddo, tipico di questo mese, soprattutto nelle regioni del nord del nostro paese. Da Pewex siamo consapevoli di questo e la selezione di ortaggi, frutta e verdura che rendiamo disponibili per la clientela è quella propria del periodo. Ecco di seguito una serie di consigli per una spesa green nel mese di Febbraio.

 

Verdura e ortaggi di stagione

Da Pewex i clienti possono scegliere tra un gran numero di prodotti disponibili come barbabietola rossa, rapa, broccolo, cavolo verza, cicoria, porro, carote, carciofo, sedano, cavolfiore, fagioli, finocchio, radicchio, zucca, patate, spinaci e valerianella, topinambur, cavolini di Bruxelles e bietola.

Il topinambur, simile alla patata, è un tubero commestibile, conosciuto anche con il nome di Rapa Tedesca ed è contraddistinto da un sapore delicato che si abbina benissimo alla sua polpa carnosa. Si tratta di una pianta può essere coltivata con facilità in molti tipi di terreno diverso, come gli orti delle nostre case, con la necessità di essere posta in una posizione soleggiata. Il topinambur ha una forma molto caratteristica, quasi “buffa” e si può consumare crudo, in insalata, oppure come purè dopo una cottura al vapore. Il topinambur apporta poche calorie e nello stesso tempo è ricco di fibre che facilitano la digestione e riducono la formazione di gas nell’intestino. E’ un alimento ideale per chi soffre di celiachia in quanto non contiene glutine e per chi soffre di diabete per l’alto contenuto di insulina.

I cavolini di Bruxelles con la loro consistenza abbinata ad un sapore fresco, sono una ottima scelta come contorno. La loro cottura ideale varia da quella “al vapore” a quella gratinati al forno, fino a quella saltati in padella. In tutti i casi questo prodotto, che è un germoglio di un cavolo di maggiori dimensioni tipico del nord Europa, è una fonte ideale di vitamine potassio e ferro ed è ricco di fibre, Un alimento consigliato soprattutto per le donne perché rappresenta un valido contrasto contro il tumore al seno e nel periodo della gravidanza aiuta una crescita sana del bambino grazie all’alto contenuto di acido folico. In questo periodo dell’anno sono validi aiuti per tutti per espellere le tossine dal corpo con le caratteristiche proprietà antiossidanti.

Prodotto con un contenuto di vitamine molto alto, la bietola fornisce anche acido folico, betacarotene, fibre e Sali minerali. L’abbinamento di queste proprietà con il suo sapore delicato ne fanno una delle verdure più apprezzate in questo periodo ed è particolarmente adatta a chi manifesta problemi di anemia, in quanto l’acido folico che contiene favorisce in maniera importante l’assorbimento del ferro. Per far apprezzare la bietola anche ai bambini si possono preparare delle polpette con bietole lessate, mozzarella e uovo, da portare in tavola dorate e croccanti.

 

Frutta di stagione

Per quanto riguarda la frutta da Pewex si trovano arance, mandaranci, mandarini, mele, pere, cachi, melograno, kiwi, clementine, limoni e pompelmi, oltre a vari tipi di frutta secca come fichi, pinoli, mandorle, noci, uvetta, albicocche e datteri. Il pompelmo è un ibrido antico, proveniente dall’Asia ed è uno degli agrumi di maggiore dimensione, oltre ad avere molte varietà.

Il pompelmo rosa, caratterizzato da una buccia più sottile rispetto al pompelmo giallo, è più dolce e molto ricco di vitamine, fibre e di flavonoidi, noto elemento antiossidante. Lo si può utilizzare all’interno di diete dimagranti perché favorisce la trasformazione dei grassi in energia, oltre ad essere un eccellente disinfettante per l’apparato digerente. Si deve comunque prestare attenzione riguardo alle quantità ingerite, in quanto potrebbe causare problemi per l’assorbimento di alcuni medicinali.

Il limone, la cui coltivazione si effettua soprattutto nel sud Italia, ha un contenuto molto elevato di acido citrico. L’utilizzo maggiore del limone è come succo, che accoppia il caratteristico sapore aspro alle sue benefiche proprietà quali fonte di vitamina C, antisettico, disinfettante, battericida ed antiemorragico. Il limone viene usato oltre che in cucina anche in medicina e nella cosmesi, specialmente per la cura della pelle. Analizzando le sue caratteristiche si evidenzia come in 100g di polpa di limone siano contenuti 51mg di vitamina C, pari a circa tre quarti del fabbisogno di vitamina C giornaliero di una per una persona adulta. In cucina si può utilizzare anche per la preparazione di una gustosa torta con crema di limone. Tra i vari utilizzi di questo frutto, compresa la sua scorza, ci sono quello contro la gastrite, come collirio naturale, come antinfiammatorio, in particolar modo per le gengive e come maschera di bellezza.